Casa Payer

Io e Paola, alla nascita di nostra figlia Gaia, da viaggiatori dell’Asia abbiamo deciso di fermarci per ospitare, di “mettere radici” in un bosco e scambiare con gli ospiti un’esperienza di vita vegetariana, rurale, in armonia con l’ambiente.
L’essere vegetariani ha profondamente cambiato la nostra percezione del mondo.
E’ nata così Casa Payer, b&b e nostra dimora. Una cascina di pietra ora ristrutturata con la passione per la bioedilizia, poco cemento e col cuore alle case in terra cruda indiane. Abitare nel bosco è il nostro viaggio nella vita selvatica. E’ sul sentiero di quest’antica dimora in un bosco giardino che inizia il viaggio, di appena un chilometro ma “fuori del Mondo”.
Qua ci abitavano un vecchio col suo cinghiale.
E’ un luogo per riconnettersi con la natura, con se stessi e alleggerirsi nella semplicità al ritmo delle stagioni, riprendendosi il tempo.

Per raggiungerci, con o senza auto, si percorre 1 Km della strada sterrata che dalla località Colletto s’ inoltra dolcemente nel bosco; venendo a piedi è una piacevole passeggiata.

 

Passano veloci le giornate. Di giorno fa caldo si lavora a tagliare legna e pulire i bordi strada, nell'orto nelle ore fresche e poi la sera il bosco fa da condizionatore e ci si siede fuori a guardare le lucciole. L'orto è vigoroso dopo le piogge, non ci sto più dietro alla raccolta di zucchine. Io e Gaia abbiamo esagerato a piantarne così tante varietà e adesso le cuciniamo in tutte le salse. ... See MoreSee Less

Passano veloci le giornate. Di giorno fa caldo si lavora a tagliare legna e pulire i bordi strada, nellorto nelle ore fresche e poi la sera il bosco fa da condizionatore e ci si siede fuori a guardare le lucciole. Lorto è vigoroso dopo le piogge, non ci sto più dietro alla raccolta di zucchine. Io e Gaia abbiamo esagerato a piantarne così tante varietà e adesso le cuciniamo in tutte le salse.