Casa Payer

A cinque stelle ne preferisci milioni? Allora vieni a trovarci. Casa Payer ci ricorda una vecchia nave: ti aspettiamo a bordo per navigare nel bosco.

Luca e Paola

Casa Payer è una suggestiva cascina di pietra, a conduzione vegetariana.
È il nostro progetto di vita che condividiamo con gli ospiti proponendo soggiorni ecosostenibili e cucina vegetale casalinga. [Leggi tutto]

Camere

V

da € 85 al giorno

L

da € 65 al giorno

N

da € 65 al giorno

ABC di Casa Payer

IL BOSCO GIARDINO

Gli spazi di confine tra il bosco e la nostra presenza sono diventati un Bosco Giardino: piante coltivate ornamentali, da frutto e aromatiche convivono con le spontanee. Puoi vedere l’orto dal balcone del solarium o entrarci come in un giardino.

CUCINA VEGETALE

Proponiamo una cucina vegetale casalinga fresca di giornata, le ricette sono stagionali, sane e gustose. Gli ingredienti provengono da realtà locali e produttori selezionati. Alcune verdure, frutti e piante aromatiche crescono nell’orto e nei giardini della casa.

IL PANE

Se sei ospite a Casa Payer, puoi partecipare alla panificazione del sabato impastando in compagnia le farine bio macinate a pietra. Cuociamo pani e pizze nel grande forno a legna che scaldiamo utilizzando la legna proveniente dalla pulizia invernale dei nostri boschi.

IL NON FARE

E’ fare senza aspettative, cambiare punto di osservazione. L’ozio e la contemplazione ne fanno parte, così come camminare a piedi scalzi per ristabilire il contatto con la Terra e con noi stessi. Può aiutare anche ascoltare il suono del torrente, ritornare raccoglitori nomadi.

GLI SPAZI

Ci sono molti spazi da esplorare in cui appartarsi o stare insieme: il giardino delle erbe, il cortile col solarium, il prato, le amache nel bosco di betulle, le terrazze coperte, l’orto a cassoni, la saletta con vista sul bosco dove serviamo la colazione e i pasti, la sala Mantra (Il grande fienile panoramico).

CHE FARE

Il bello di Casa Payer è che sei già su un itinerario verde, un territorio un po' appartato ritornato selvatico da quando l’agricoltura ha preferito la "terra facile" di pianura. La posizione collinare permette di fare passeggiate alla portata di tutti. Questa è una valle Valdese, con la sua storia spesso raccontata attraverso luoghi nella natura.

CHI POTRESTI INCONTRARE

Quando arrivi in macchina, fai attenzione a non schiacciare Rane e Salamandre sulla strada del bosco. D’inverno, Cince, Pettirossi e altri uccellini vengono a beccare i semi e il pane che gli appendiamo ai rami vicini a casa, specie quando nevica. Mettiamo a dimora molte piante con le bacche: sono bellissime e attirano tanti uccelli con i loro frutti.

RISTRUTTURAZIONE

Casa Payer è fatta di Bosco: con gli alberi, la pietra e la terra argillosa del bosco in cui è immersa. L’abbiamo ristrutturata rispettando le tecniche costruttive originali, con i criteri della bio edilizia e con la voglia di abitare questo posto antico che risuona dell’energia ancestrale della pietra e dell’armonia del legno.​

 

Chi Siamo

Io e Paola da viaggiatori dell’Asia abbiamo deciso di fermarci per ospitare, di “mettere radici” in un bosco e scambiare con gli ospiti un’esperienza di vita vegetariana, rurale, in armonia con l’ambiente.
E’ nata così Casa Payer, b&b e nostra dimora. Abitare nel bosco è il nostro viaggio nella vita selvatica. E’ sul sentiero di quest’antica dimora in un bosco giardino che inizia il viaggio, di appena un chilometro ma “fuori del Mondo”.

LEGGI TUTTO

Le ultime dal bosco

3 days ago

Casa Payer
Parliamo sempre di bagnare ad agosto e per fortuna le grandi cisterne sono piene di acqua piovana. I colori del mese? Giallo pagliericcio del prato, il verde brillante del bosco che trattiene la sua umidità, il rosso dei pomodori, il rosa delicato degli anemoni e delle rose, il violetto delle lavande e larancione acceso delle zucche Okaido. Buona serata gente!

Parliamo sempre di bagnare ad agosto e per fortuna le grandi cisterne sono piene di acqua piovana. I colori del mese? Giallo pagliericcio del prato, il verde brillante del bosco che trattiene la sua umidità, il rosso dei pomodori, il rosa delicato degli anemoni e delle rose, il violetto delle lavande e l'arancione acceso delle zucche Okaido. Buona serata gente! ... See MoreSee Less

2 weeks ago

Casa Payer
Ogni tot di giorni distruggo le ragnatele soprattutto quando sono polverose o troppo grandi. Ero con la scopa in aria quando ho visto un piccolo di lucertola a testa in giù,  la punta della coda in una ragnatela e il ragno, niente di che come grandezza, darsi da fare per imbrigliarla sempre di più. Lho liberata ma quando era a terra ho fatto fatica a staccare il filo tessuto.

Ogni tot di giorni distruggo le ragnatele soprattutto quando sono polverose o troppo grandi. Ero con la scopa in aria quando ho visto un piccolo di lucertola a testa in giù, la punta della coda in una ragnatela e il ragno, niente di che come grandezza, darsi da fare per imbrigliarla sempre di più. L'ho liberata ma quando era a terra ho fatto fatica a staccare il filo tessuto. ... See MoreSee Less

2 weeks ago

Casa Payer
Volevo parlarvi di una strana storia di una neonata lucertolina appesa per la coda ma, domani! Oggi vi racconto lemozione di una performance avvenuta nella SalaMantra da parte di un gruppo di artisti, danza terapeuti, yogini ecc...stabili da diversi giorni. Noi e gli altri ospiti avevamo le lacrime per come sono riusciti danzando a trasmettere le emozioni al tempo del lockdown senza emettere alcun suono. Vi amiamo bella gente!

Volevo parlarvi di una strana storia di una neonata lucertolina appesa per la coda ma, domani! Oggi vi racconto l'emozione di una performance avvenuta nella SalaMantra da parte di un gruppo di artisti, danza terapeuti, yogini ecc...stabili da diversi giorni. Noi e gli altri ospiti avevamo le lacrime per come sono riusciti danzando a trasmettere le emozioni al tempo del lockdown senza emettere alcun suono. Vi amiamo bella gente! ... See MoreSee Less